I dintorni

Share Button

lagodisangiuliano1A poca distanza da matera, l’oasi wwf diga di san giuliano offre splendidi scenari. Si tratta di un lago artificiale ottenuto con lo sbarramento del fiume bradano con una capacita’di oltre cento milioni di metri cubi di acqua e che rappresenta una suggestiva macchia d’azzurro, incorniciata da conifere, eucalipti e piante della macchia mediterranea, fra i paesaggi dorati dell’intorno. Con aironi, cavalieri d’Italia, fischioni, cormorani, folaghe e numerose altre specie migratorie e’ un vero paradiso per gli amanti del birdwatching.montescaglioso
Montescaglioso (mt) con le sue opere d’arte è uno dei capolavori artistici lucani. In esso un eminente gioiello d’arte e’rappresentato dall’abbazia di san michele arcangelo, fondata dai monaci benedettini nell’xi secolo e ampliata e restaurata in seguito secondo splendide forme rinascimentali. All’interno s’intersecano e si inseguono chiostri, portici, cellette, sistemi di raccolta per le acque,montescaglioso2 oltre alla sala del capitolo e la biblioteca splendidamente affrescate con dipinti del xvii secolo, alcuni dei quali attribuiti a girolamo todisco e alla sua scuola.

Miglionico (mt) e Irsina (mt) custodiscono autentici capolavori architettonici e artistici.

Miglionico (mt) col suo castello del malconsiglio che troneggia sull’abitato con la sua sagoma compatta interrotta da sette possenti torrioni, del cui nucleo originario si ha testimonianza già in epoca longobarda. Al suo interno riecheggiano ancora le cupe e sanguinolente atmosfere della famosa “congiura dei baroni”perpetrata nel 1485 contro Federico il Cattolico e conclusasi con l’uccisione dei congiuranti.miglionico_chiesa_madre Dalla rupe su cui sorge, lo sguardo regna sovrano sulle bionde colline circostanti, interrotte.

miglionico_portale_altobello_persio

Fra i tetti del centro storico si innalza lo splendido campanile rinascimentale, decorato con interessanti bassorilievi, della chiesa santa maria maggiore, eretta a partire dalla fine del xiv secolo. Al suo interno e’ conservato il meraviglioso tesoro d’arte del polittico di Cima da Conegliano, composto da diciotto tavole, capolavoro vero e proprio eseguito dal maestro veneto nel 1499.irsina Un ulteriore capolavoro artistico della basilicata è rappresentato dal comune di Irsina (mt), importantissimo centro religioso e culturale nel medioevo e in epoca rinascimentale. Ne e’diretta testimonianza la cattedrale dedicata all’assunta, il cui nucleo originario risale al duecento. E’ inglobata nelle mura di cinta cittadine e per questo assume le sembianze di una fortezza. La facciata barocca introduce ad ambienti altamente suggestivi, scrigno di pregevoli tele di scuola napoletana e opere uniche nel loro genere che compongono la cosiddetta “donazione de mobilia”, dal cognome del prelato irsinese, rettore della chiesa di padova, che a metà xv secolo ne fece dono alla città. Fra queste una scultura a tutto tondo in pietra dipinta raffigurante irsina_centro_storicoSant’eufemia, protettrice di Irsina, attribuita ad Andrea Mantegna, che a tutt’oggi rappresenta l’unica scultura mai ritrovata al mondo del genio padovano, uno dei padri del rinascimento italiano. Molto interessante è il complesso di affreschi trecenteschi della cripta della Chiesa di San Francesco, mentre, al di fuori delle mura cittadine, altrettanto interessanti sono i “BOTTINI”, irsina_cattedrale_santeufemiacunicoli sotterranei che tramite un sofisticato sistema idraulico garantivano l’approvvigionamento d’acqua al paese.

Posted in Collina Materana
Translate »