Blog Archives

Dove scorrono “fiumi di polvere”

Share Button

Verdi vallate e boschi lussureggianti, montagne solitarie da cui svettano borghi, resti archeologici di straordinaria bellezza, castelli e suggestivi santuari, che con laghi, fiumi e torrenti rendono quest’angolo di Basilicata un maestoso abbraccio fra cielo e terra. “A chi torna

Posted in Alta Valle dell'Agri

Paesi montani dell’Alta Valle d’Agri: quote elevate e neve copiosa

Share Button

Le solitarie montagne, solcate dagli antichi tratturi della transumanza, conservano luoghi mistici punteggiati da suggestivi santuari Abriola (Pz) è stata anticamente una roccaforte araba di cui rimangono i segni nei resti delle mura di cinta e di un’imponente torre. Il borghetto

Posted in Alta Valle dell'Agri

I silenziosi borghi che scrutano le verdi valli arroccati su speroni rocciosi

Share Button

Fra archeologia e trekking Armento (Pz), dove in località Serra Lustrante si estende un’importante area sacra risalente al IV secolo A.C.  su cui svetta il Santuario di Eracle. Dalla ricca area archeologica della cittadina sono affiorati importantissimi reperti quali il

Posted in Alta Valle dell'Agri

L’Abetina di Laurenzana culla dell’abete bianco

Share Button

Nel comune di Laurenzana (Pz) c’è la Riserva regionale dell’Abetina. Si tratta di oltre trecento ettari di boschi con magnifici esemplari di abete bianco con circonferenze anche di quattro metri, oltre a faggi e cerri che innevati riportano a suggestivi

Posted in Alta Valle dell'Agri

Il Museo del lupo di Viggiano

Share Button

Immerso in una suggestiva faggeta  a 1400 metri di quota, si trova il Centro educazione ambientale – Museo del lupo di Viggiano. Si tratta del primo museo dedicato a questo mammifero in Basilicata dov’è possibile ammirare esemplari imbalsamati di lupo

Posted in Alta Valle dell'Agri

Le antiche tradizioni e il culto della Madonna Nera

Share Button

Attraversando radure e affascinanti punti panoramici si giunge a Viggiano (Pz), luogo mistico della regione che custodisce nella chiesa Madre la splendida scultura lignea del XIII secolo raffigurante la Madonna Nera, proclamata Protettrice della Lucania da Giovanni Paolo II nel 1991.

Posted in Alta Valle dell'Agri

Paesi di poeti e rivoluzionari

Share Button

A Montemurro (Pz), patria di Leonardo Sinisgalli, sono da vedere le seicentesche chiese di San Rocco e dell’Assunta e il convento di Sant’Antonio da Padova. Spinoso (Pz). Il piccolo centro storico, punteggiato da interessanti palazzi nobiliari settecenteschi, si affaccia sul

Posted in Alta Valle dell'Agri

Tesori archeologici e paleontologici

Share Button

Il Museo Nazionale Archeologico dell’Alta Val d’Agri a Grumento Nova (Pz) custodisce al suo interno preziosi reperti, fra cui la testa marmorea di Livia, moglie d’Augusto, dell’antica colonia romana Grumentum. E’ suddiviso in due sezioni, una inerente l’epoca preromana e l’altra

Posted in Alta Valle dell'Agri

Viaggio al centro della Terra

Share Button

Nel Texas d’Italia – la Val d’Agri rappresenta, infatti, il più grosso giacimento petrolifero della Nazione – verrà realizzato un Parco dell’energia che utilizzerà una delle risorse del territorio, il petrolio appunto, per creare un polo culturale e scientifico. Sorgerà

Posted in Alta Valle dell'Agri

Fra sport e teatri di pietra

Share Button

Gli splendidi scenari naturalistici intorno alla Valle si prestano straordinariamente a discipline sportive all’aria aperta quali trekking, mountain bike, arrampicata, passeggiate a cavallo, orienteering, sci. Per chi ama la cultura non sono, invece, da perdere i numerosi appuntamenti culturali, fra

Posted in Alta Valle dell'Agri

I Todisco, una famiglia di grandi e prolifici artisti

Share Button

Giovanni Todisco fu sicuramente il più importante dei pittori rinascimentali lucani che con i suoi affreschi  ha reso ancora più incantevoli alcuni dei gioielli artistici e architettonici della regione. Nacque ad Abriola (Pz) ed operò brillantemente soprattutto nella seconda metà

Posted in Alta Valle dell'Agri

Leonardo Sinisgalli, l’ingegnere della poesia

Share Button

“Al pellegrino che s’affaccia ai suoi valichi/a chi scende la stretta degli albumi/o fa il cammino delle pecore lungo la costa della Serra/al nibbio che rompe il filo dell’orizzonte /con un rettile negli artigli, all’emigrante, al soldato/a chi torna dai

Posted in Alta Valle dell'Agri

I prodotti tipici dell’Alta Valle d’Agri

Share Button

Terre di sconfinati uliveti e bontà gastronomiche Se tutta l’Alta Valle dell’Agri è un’apoteosi enogastronomica fra vini Doc, fagioli Igp, tartufi, mele, funghi e castagne, man mano che si segue il corso del fiume Agri verso est, ci si addentra

Posted in Alta Valle dell'Agri

Tra bianche piste ed assolate colline: qui la varietà è proprio di casa

Share Button

Sarconi (Pz) è un paese noto per i gustosi fagioli Igp che nelle fertili campagne che lo circondano si coltivano e a cui è dedicata ogni anno, nella seconda metà di Agosto, una grande sagra durante la quale  si possono

Posted in Alta Valle dell'Agri

Borghi-fortezza e resti archeologici: riecheggiano i fasti di antiche battaglie

Share Button

Echi medievali Moliterno (Pz). Il borgo, assecondando il suo impianto medievale, appare come un suggestivo cumulo di case aggrappate all’altura su cui domina sovrana la massiccia sagoma del castello di origine normanna affiancata, poco più in basso, dalla chiesa Madre,

Posted in Alta Valle dell'Agri

Un antico dipinto fra stalattiti e stalagmiti

Share Button

Fra San Chirico Raparo (Pz), accovacciato su uno sperone roccioso con i suoi vicoletti su cui domina la sagoma della torre San Vito, e San Martino d’Agri (Pz) sorgono, sulle pendici del Monte Raparo, i ruderi della suggestiva Abbazia di

Posted in Alta Valle dell'Agri

Un paradiso per sci ed escursionismo

Share Button

L’Alta Valle dell’Agri e le montagne che la circondano se in tutte le stagioni si prestano molto bene a sport quali trekking, mountain bike o passeggiate a cavallo, d’inverno si trasformano in un vero e proprio eden per chi ama

Posted in Alta Valle dell'Agri

Calvello e l’arte della ceramica

Share Button

Il borghetto di Calvello (Pz), che da lontano offre un bellissimo colpo d’occhio con le sue abitazioni l’una a ridosso dell’altra e i suoi vicoli scoscesi, è noto per le botteghe di artigiani che lavorano la ceramica  (faenza) secondo una

Posted in Alta Valle dell'Agri

Buona tavola e divertimento

Share Button

Moltissime le ricette della ricca gastronomia locale a base dei tanti prodotti tipici della zona fra cui funghi, tartufi, bianchi e neri, rafano, castagne, carni e salumi, oltre all’ottimo olio, ai pupacc (peperoni) di Tramutola (Pz) e alle squisite mele

Posted in Alta Valle dell'Agri

Fra ceramiche e zampogne

Share Button

A Calvello (Pz) sono diverse le botteghe artigiane della ceramica (faenza) secondo una tradizione che risale al Medioevo. Viggiano (Pz) è noto per la tradizione liutaria e per gli artigiani che realizzano zampogne e ciaramelle. Un tempo vi si produceva

Posted in Alta Valle dell'Agri

Ghiottonerie da gustare

Share Button

Davvero tanti i prodotti tipici della Valle, da assaporare in colorate e affollate sagre e degustazioni. Fra questi il vino Doc Terre dell’Alta Val d’Agri, ricavato da uve Merlot e Cabernet Sauvignon, i gustosi fagioli di Sarconi Igp, ottenuti con

Posted in Alta Valle dell'Agri

L’antica Grumentum custode del III secolo A.C.

Share Button

A pochi chilometri da Grumento Nova (Pz), un intricato saliscendi di vicoletti, gli straordinari resti dell’antica colonia romana di Grumentum. L’area archeologica è una delle più importanti e meglio conservate del Sud Italia tanto da essere stata soprannominata “la Piccola

Posted in Alta Valle dell'Agri
Translate »