Cancellara e Pietragalla fra necropoli e palmenti

Share Button
Panoramica sul borgo di Cancellara.

Panoramica sul borgo di Cancellara.

Cancellara (Pz) è un suggestivo borgo aggrappato a un colle su cui domina il castello medievale e la seicentesca chiesa Santa Maria del Carmine, scrigno di diverse opere d’arte. Da vedere sono anche la chiesa di Sant’Antonio, affrescata all’interno da Giovanni Todisco, e il convento dell’Annunziata, fondato nel ’500 con l’annessa chiesa che custodisce fra le altre, opere anche del Pietrafesa. Non lontano dal paese la necropoli di Serra del Carpine che ha restituito importanti reperti risalenti al V secolo A.C.

Facciata del Palazzo Ducale di Pietragalla

Facciata del Palazzo Ducale di Pietragalla


Nel borgo di Pietragalla (Pz) spicca l’imponente Palazzo Ducale costruito nel XV secolo dai nobili Acquaviva d’Aragona anche se nei secoli rimaneggiato. Fra gli edifici sacri la chiesa di San Nicola di Bari, il cui nucleo originario risale al XII secolo.

Molto caratteristici sono i cosiddetti palmenti, grotte scavate nella roccia risalenti al 1300 utilizzate per lavorazione  e fermentazione dell’uva.

Palmenti (cantine) di Pietragalla.

Palmenti (cantine) di Pietragalla.

Sul Monte Torretta, infine, i resti di un insediamento frequentato fra III e II secolo A.C. con una cinta muraria lunga ben quattro chilometri.

Posted in Potenza e dintorni
Translate »